Scadenza bando 30 agosto.

Ricordiamo agli artisti interessati che il termine per le adesione è fissato al 30 agosto. Le selezioni sono gratuite mentre se ammessi, si riceverà relativo attestato di ammissione,  la partecipazione per le arti visive con mostra in sede museale , con catalogo cartaceo ed elettronico, attestati, premi, corsi formativi è di 60 euro per una sola opera mentre per due opere è di 80 euro. Non esistono limiti alle dimensioni delle opere.

E’ possibile partecipare anche con poesia, prosa, racconti vedasi bando relativo alla letteratura.

I bandi:

arti visive:  Bando-Iside-VI-Visiva  (pdf); Bando-Iside-VI-Visiva (docx)

arti letterarie:  Bando-Iside-VI-lett (pdf); Bando-Iside-VI-lett (docx)

Omnia vincit amor et nos cedamus amori (lett. “L’amore vince tutto, e noi cediamo all’amore”)

Omnia vincit amor et nos cedamus amori (lett. “L’amore vince tutto, e noi cediamo all’amore”) è una forte intuizione ma anche intensa espressione latina di Publio Virgilio Marone (Bucoliche X, 69). Questo messaggio non poteva passare inosservato e non lo è stato se numerosi artisti la richiamano nelle proprio opere. Mi piace però  riferirmi alla massima espressione pittorica universale che per me  è Michelangelo Merisi da Caravaggio meglio come il Caravaggio che con l’opera ” Amor Vincit Omnia” un dipinto olio su tela realizzato intorno al 1602 esprime tutto il suo estro geniale. I suoi dipinti, fermano il tempo, confondono le realtà,  combinano confusione  dello stato umano, sia fisico, sia emotivo, in uno scenografico uso della luce.

 

 

L’amore nell’arte attraverso opere di artisti famosi.

Il tema dell’amore tanto voluto dagli artisti della precedente edizione ha stimolato numerosissimi estimatori d’arte  che hanno  richiesto e scaricato il bando. L’amore non vi è dubbio è il motore della vita e forse per questo ben si presta ad essere interpretato nelle opere. Proprio l’interpretazione degli artisti più famosi  sull’amore sta diventando virale il bando della VI edizione.

Scarica il bando:    Arti visive  pdf ( Bando-Iside-VI-Visiva) docx  (Bando-Iside-VI-Visiva)
Poesie-narrativa e recitazione    pdf (Bando-Iside-VI-lett) docx (Bando-Iside-VI-lett).

 

L’amor che move il sole e l’altre stelle.

L’amor che move il sole e l’altre stelle (Paradiso XXXIII,145) è l’ultimo verso del  Paradiso e della Divina Commedia di Dante Alighieri. Dopo la fugace visione di Dio, realizzazione piena del suo itinerarium mentis in Deum,  Dante sente che l’Amore “che move il sole e l’altre stelle” sta ormai muovendo anche il suo desiderio e la sua volontà (vv. 142-145). Dante così si riconosce “nella solitudine infinita del solo Dio“,collocandosi nella perfezione del moto circolare divino.

Le stelle, osservava Attilio Momigliano,[2] sono la meta di Dante e per questo motivo ricorrono nel verso finale di ogni cantica della Commedia: una rispondenza che «non è pura simmetria, ma espressione del motivo ideale che corre attraverso il poema e lo innalza costantemente verso la meta». Con questo verso, Dante racchiude il significato dell’intera opera, di Dio, dell’universo, del fatto che l’amore è il meccanismo del mondo e di tutta la vita.

Da Wikipedia, l’enciclopedia libera.

Gli artisti di tutte le arti ben potranno apprezzare la portata di tali testi.

Bando della VI° edizione del premio Internazionale Iside. Questa volta il tema sarà “l’Amore”.


L’Associazione Culturale Xarte, dopo i rilevanti successi delle precedenti edizioni, indice la
sesta edizione del premio internazionale di pittura, fotografia, scultura, installazioni, poesia, prosa e recitazione denominato “Iside”. Il premio è nato da un’idea del dott. Maurizio Caso Panza e vuole far conoscere in ambito nazionale ed internazionale il culto che la dea Iside ha avuto in Benevento in epoca imperiale Roma, un unicum fuori dall’Egitto. Benevento infatti, e’ il luogo in occidente che presenta la maggiore concentrazione di manufatti egizi originali proprio dedicati alla Dea.

In questa edizione, prima che venisse varato il bando, sono stati coinvolti gli artisti già interessati a partecipare a cui è stato chiesto di scegliere il tema che appunto è stato definito nell’Amore. Probabilmente tale tema sarà ancora più gradita dai numerosi artisti che di anno in anno hanno partecipato al Premio.

Di nuovo è stata inserita anche la categoria della “recitazione” con monologo di circa 15 minuti. Il premio ha ancora stabilito numerose collaborazioni come quella con l’Accademia della Fotografia di Benevento il cui presidente dott. Angelo Orsillo è tra i giudici ma anche con varie associazioni culturali locali come la Casa Di Bacco di Guardia Sanframondi, Unimpresa e di altri.

La direzione artistica è assegnata al dott. Maurizio Caso Panza mentre la direzione critica è assegnata alla giovane Dott.ssa Sara Musco.  La partecipazione che è aperta a tutti gli artisti maggiorenni di qualsiasi stile e nazionalità ha come tema: “lAmore” in quanto come diceva Sant’Agostino Ama e fai ciò che vuoi”.

La tematica ancora una volta sarà la linea guida che poi concretizza l’esposizione che nella precedente edizione era di ben 124 artisti proveniente da tutta Europa e ben 183 opere. Numerosi artisti hanno anche partecipato ai vari eventi collaterali ma anche alle visite guidate organizzate proprio per far conoscere la Benevento artistica-storica.

Non vi è dubbio che il gradimento della manifestazione ogni anno ha catalizzato l’attenzione nazionale ed internazionale del mondo dell’arte e per questo, l’opera, o per meglio dire le opere, di riferimento di questa edizione sono “il bacio” nelle sue tre versioni realizzate da Francesco Hayez Venezia (10 febbraio 1791 – Milano, 12 febbraio 1882) il massimo e più accreditato esponente del Romanticismo in Italia. Che verrà ricordato durante la manifestazione.

Sul premio verrà redatto un catalogo che storicizza la manifestazione, i luoghi, le tematiche e che è anche scaricabile gratuitamente in file pdf dal sito www.premioiside.com . L’esposizione delle opere finaliste e la successiva premiazione avverrà nel mese di novembre nelle sale della Rocca dei Rettori.

Scarica il bando per:

Stiamo organizzando la VI edizione.

Lo staff del premio internazionale Iside è al lavoro per organizzare la VI° edizione. Sono passati ben sei anni dalla prima edizione organizzata nel 2012 e svolta nel 2013.

Gli artisti erano all’incirca una trentina, ogni lavoro,  dalla pittura alla scultura, solo queste tecniche erano ammesse,  parlava proprio della Dea. Infatti, la prima edizione era relativa alla Dea Iside ed alla sua presenza in numerosi reperti archeologici rinvenuti in Benevento; un unicum fuori dall’Egitto.  L’interesse ed il gradimento verso il  premio è stato immediatamente e gli artisti dalla Sicilia al Trentino, hanno voluto ricordare la Dea come se Essa fosse comunque attuale e non di millenni di anni addietro.

Un episodio connota proprio questa assunto quando un’artista siciliana nell’aderire alla manifestazione scriveva che aveva ricostruito un’opera che era caduta proprio come aveva rifatto la Dea relativamente al suo amore Osiride. A quella edizione ne sono seguite altre che hanno sempre lasciato qualcosa a chi organizza a chi contatta gli artisti a chi vive l’arte come la necessità di darvi voce.

Dott. Maurizio Caso Panza